Capitolo

13

L'Illuminismo: metodo scientifico e letteratura

Puoi sostenere il FONDO ANTONIO PIROMALLI onlus
e questo sito mediante il
CINQUE x MILLE:
Nel Modello UNICO, o nel 730, o nel CUD, puoi
METTERE LA TUA FIRMA nel riquadro dove c'è scritto
"Sostegno alle organizzazioni non lucrative di utilità sociale",
e SCRIVERE il codice fiscale
97529520583

Ricerca


Elenca le ricorrenze per paragrafo della parola ricercata
Elenca tutte le ricorrenze della parola ricercata


Note a questo paragrafo:





più grande normale più piccolo
Versione stampabile di questo paragrafo
(completa di note)


Pietro Verri

(nota al capitolo 13, paragrafo 2)

Giornalista e organizzatore di cultura, filosofo e scrittore multiforme, polemista e uomo politico, PIETRO VERRI incarnò nella maniera più rigorosa e coerente la figura dell'intellettuale illuminista nella Lombardia del secondo Settecento.
La sua vita fu caratterizzata da un susseguirsi di vivaci e appassionate polemiche contro quanto di retrivo e inattuale permaneva nella società e nella cultura: l'ambiente familiare conservatore e opprimente, la letteratura tradizionale oziosa e vuota, gli anacronismi dell'ordinamento economico e amministrativo, l'inerzia e il burocratismo dei governi etc.
La sua produzione, ricca e varia, comprende opere economiche, storiche, politiche, estetiche, filosofiche: ricordiamo, tra le altre, la Storia di Milano (1783-98), le Osservazioni sulla tortura (1784), le Riflessioni sulle leggi vincolanti il commercio dei grani (1796), il Dialogo sul disordine delle monete nello Stato di Milano (1804) etc.

Torna al testo del paragrafo
Versione stampabile di questo paragrafo
(completa di note)